personal daily frames

10 maggio 2013

Daily Frames esplora il legame tra il nostro essere e gli spazi che viviamo e attraversiamo quotidianamente. Luoghi visitati una sola volta o abitati per molto tempo che si incontrano, si mescolano, dando vita a nuovi spazi, non piu’ reali ma immaginari.
La tecnica della proiezione diventa stratificazione di forme e colori, densita’ di luce e ombra, vera e propria pittura fotografica sulle superfici e sugli oggetti. Fotografie scattate altrove invadono le stanze di casa e stravolgono l’essenza degli oggetti, facendogli perdere la loro consistenza materiale e creando visioni colorate, invenzioni della memoria. Lo spazio esterno invade lo spazio interno, la lontananza invade la vicinanza. Le sfocature, le tracce del passato alterano la linearita’ del tempo presente. Cio’ che e’ stato fotografato altrove e in un’altro momento viene proiettato e rifotografandolo diventa altro. Come noi siamo altri da cio’ che eravamo allora.

Le fotografie sono state scattate con una Yashica Mat su pellicola formato 120 Kodak Portra 400 asa.



Loading