words

my ladies story

Il 13 è il mio numero.

Infatti proprio da ieri, My ladies story è finalmente online su Vogue.

Dopo tanta attesa, oggi la gallery è tra i favorites in home page. Mi godo questo momento e lo condivido con tutte le persone meravigliose che hanno lavorato con me.

Il titolo è ispirato alla canzone di Antony & the Johnsons, che ci ha accompagnato durante lo shooting.

 

 

La materia dei sogni

 

La personale di Nino Migliori al Forma di Milano non è una mostra da vedere, ma è un’eperienza da vivere.
La sensazione è quella di avere il privilegio di poter curiosare nel laboratorio di un mago o scienziato, scoprendo i segreti dei suoi esperimenti.
Durante la mostra sembra quasi di sentire l’odore degli acidi e della carta nella camera oscura, dove Migliori deve aver passato gran parte della sua vita.
La natura chimica, fisica, artigianale dell’arte fotografica è al centro di tutta la sua ricerca anche quando usa il digitale, negli anni più recenti.
Ognuna delle sua fotografie è un’opera d’arte che prende forma attraverso un lavoro estremamente manuale, dove il fotografo agisce sui materiali, sperimentando ogni tipo di deviazione dal normale processo fotografico. Ossidazioni con gli acidi, bruciature con fiammiferi, graffiature e cancellazioni, scrittura con l’acqua, il vetro e la plastica…
Ogni immagine è stratificazione e racconta l’inesorabile passare del tempo, le mutazioni della materia, il suo continuo trasformarsi in memoria di qualcosa che non c’è più o é diversa.
In un presente in cui le immagini sono così immediate e illusorie, respirare un pò di materia aiuta a sognare.

http://www.formafoto.it

why

 

Mio nonno Muzio è nato nel 1921 ed è ancora il più giovane uomo che conosco!
Lo ringrazio per avermi regalato la mia prima macchina fotografica, una Pentax.
E’ un ingegnere, ma nella sua vita ha scattato migliaia di stupende foto, condividendo con me l’importanza della memoria e la bellezza della fotografia.

 

My grandfather Muzio was born in 1921 and he is still the youngest man i know!
I thank him to gave me my first photo camera, a Pentax.
He is an engineer, but he took thousand of amazing pictures during his life, sharing with me the importance of memory and the beauty of photography.

new visions

Un nuovo percorso da esplorare, questo nuovo sito.
Un nuovo strato che si sovrappone a ciò che è stato prima.
Come il tempo che passa e dipinge anni sul mio viso.
Tempo e  spazio per condividere immagini, curiosità, tracce, ispirazioni.
C’è il bianco: la somma di tutti i colori.
C’è l’arancione: un solo puntino trasforma il bianco in un mare in tempesta.
C’è il nero: le ombre e i contrasti dentro e intorno a me.
Ci sono fotografie, da attraversare. 
In verticale, orizzontale ed anche storte.
Saltando, nuotando e ballando. Click.


A new path to explore, this new website.
A new layer that lays upon what has been before.
As the passing time is painting years on my face.
Time and space for sharing, images, curiosities, traces, inspirations.
There is white: the sum of all colors.
There is orange: even a little point could turn white in a stormy sea.
There is black: shadows and contrasts, inside and around me.
There are photographs to go through them.
Horizontally, vertically. Even not straight.
Jumping, swimming and dancing. Click.

Loading